May 13, 2022

Categoria: Recensioni

Tempo di lettura: 1 min.

Allacciate le cinture di sicurezza perché Dr. Strange nel Multiverso della follia è davvero una bella cavalcata che i fan Marvel apprezzeranno assai e gli altri solo se hanno visto Wanda Vision o se hanno un amico o un’amica che hanno fatto loro una sintesi molto veloce. Tutto inizia con quello che sembra essere un incubo fatto e finito e che in realtà non serve solo a mostrare i pettorali scolpiti del protagonista, il nostro Benedict Cumberbatch. Dicevamo, l’ex chirurgo più malmostoso del Multiverso questa volta si trova a dover gestire un’adolescente piovuta da un altro mondo e una Scarlet Witch incarognita e perseguitata da fumosi sogni di maternità. Riuscirà il nostro stregone preferito a salvare tutti i nostri multiversi?

In questo nuovo tassello delle avventure del Dottor Strange accogliamo con gioia l’intervento di Sam Raimi alla regia che ci ha garantito una piacevole variazione horror. Il ritmo è praticamente sempre piuttosto serrato e viene messa parecchia carne al fuoco tra input per rinvigorire la fase 4 ed ex buoni che diventano cattivi, creando non pochi problemi. I due membri degli Avengers infatti si trovano a dover affrontare i propri lati oscuri o oscurissimi, il mago con la cappa rossa pare aver detto definitivamente addio all’amore della sua vita per difendere l’universo, mentre la seconda dopo le pesanti perdite (fratello, fidanzato, figli immaginari…), ha deciso di farla pagare al mondo (meglio, ai mondi). Chi cerca adrenalina la troverà di sicuro, condita da un ulteriore approfondimento dei due personaggi principali (gli attori sempre bravissimi, eh).

Dunque pollice su per questa pellicola che ha fatto nuovamente salire l’hype dopo un periodo di calma e che ci fa ben sperare per il futuro, grazie al potente stregone chiamato un po’ a reggere sulle sue spalle il peso di questa fase di transizione.

Marysun

Exclusive Content

Be Part Of Our Exclusive Community

Become a Patron

STORE

merch

20% Off All Merch