December 19, 2019

Categoria: Consigli utili

Tempo di lettura: 3 min.

Ecco, mi sembrava giust’appunto di essere stata troppo morbida negli ultimi due o tre articoli, di aver diffuso nell’aria una sana puzza di allegria e ottimismo parlando delle sacre arti di cinema e letteratura… adesso torno a calzare i miei panni, quelli della giovine donna che parla dalla mattina alla sera e, comunque, non riesce a far capire una beata mazza dei suoi gusti alle persone che la circondano. Bene. Molto molto bene. Qui le cose sono due: o io credo di parlare in italiano, ma gli altri sentono una sequela di parole in una lingua morta, tipo il sumero, oppure sono circondata da persone che non capiscono un cazzo ascoltano bene. Parenti, permettete di spiegarvi con la delicatezza che mi contraddistingue: MA VI SIETE BEVUTI LO SGRASSATORE MULTIUSO?? Praticamente vi ho accompagnato alla vetrina del negozio dove riposa il perfetto regalo di Natale, ho puntato il mio dito indice su di esso, facendo comparire la condensa del mio alito sul vetro, descrivendo minuziosamente l’articolo e schizzandovi con la mia gioia al solo pensiero di possederlo, E MI FATE 2 PRESINE COL MIO NOME RICAMATO SOPRA DICENDOMI “TI AVVERTO, E’ UNA SCIOCCHEZZA…”??? Ma io esattamente cosa dovrei dirvi? Mamma, ti rendi conto che sto parlando con te? Sorella?? MARITO????

Quest’ultimo poi… sono distrutta a forza di addestrarlo… un anno mi ci sono dedicata talmente tanto che ci sono rimasta male quando non ho trovato nessun articolo in nessuna rivista scientifica col nome di “esperimento Barucco”. La Delusione, con la D maiuscola. Comunque, quell’anno mi ero fissata che volevo come regalo un bellissimo i-pod nano color puffo, dato che ne era uscita una versione nuovissima (che poi hanno rimosso dal mercato della mela… mah…), e quindi ho iniziato verso novembre a decantare i benefici di un bellissimo i-pod nano color puffo, che la musica si sente meglio col dispositivo nano color puffo, che mi risaltano gli occhi col dispositivo nano color puffo, che questo e che quello, ma non mi sembrava di sortire l’effetto desiderato. Mi ci voleva un aiutino. E allora sono andata a comprare una maglietta di cui parlava lui, senza aspettare la ricorrenza natalizia, spiegando che non mi servivano “giorni speciali” per dimostrargli il mio amore. Oh?? Sapete cosa mi ha regalato due settimane dopo? L’i-pod nano color puffo. Magia? No, no. Scienza. Lui ancora oggi crede di avermi fatto un sorpresone… pffff, che illuso… comunque. Torniamo a noi. Volete sopravvivere alle shopping natalizio? Volete evitare di risalire la calca dei ritardatari nell’ultimo weekend utile per comprare qualcosa per qualcuno? Volete evitare di perdere le vostre impronte digitali a forza di ordinare cose a cacchio su Amazon? Vi dico io come. So per certo (a parte qualche rara eccezione) che ognuno di voi nasce con le orecchie. Sono quelle cose rosa a forma di fagiolone che stanno ai lati della faccia e vi consentono di sen-ti-re. Capito? Qualcuno davanti a voi dice qualcosa, voi ascoltate e elaborate. Vi faccio un’esempio. Dovete fare un regalo alla vostra amica Beatrice, ma cosa? Una borsa? Naaa. Orecchini? Ma li ha i buchi??

Ascoltatemi (appunto): andate da Beatrice, mettetevi a chiacchierare amabilmente di tutto un po’ e prestate attenzione alle sue parole…

“… uhuuuu e insomma anche quest’anno ci siamo dentro fino al collo col Natale, che roba, mi sembra ieri che siamo entrati nel 2019, ah ah, e invece, boom, ecco che devo preparare 968974 cose e comprare 879679 regali per tutti che quest’anno vengono a trovarmi anche i parenti di Bagolino”… resistete. Sta arrivando la parte che vi serve… “se non mi portato i tortelli al Bagoss faccio una strage, uhuuu mi hai fatto venire in mente che devo comprare una formaggiera nuova che la mia non so come…”

ALT! Avete sentito?? Ve lo faccio risentire: “… che devo comprare una formaggiera nuova…”. Capito?? A. lei. dovete. comprare. una. formaggiera. Semplice. Non perdetevi nella ressa dei compratori senza pensieri, entrando e uscendo da tutti i negozi nell’assurdo (impossibile) tentativo di trovare su uno scaffale il perfetto regalo di Natale per tutte le persone a cui dovete dimostrare amore natalizio. Andate dritti a comprare la formaggiera. Rendetemi fiera di voi. Ascoltate e andate a colpo sicuro, senza raccattare “una sciocchezza”.

P.S. ci siamo che la “formaggiera” va regalata solo a Beatrice, vero?? E che non vale per tutte le amiche o le parenti? VERO?

Giulia

Cosa ne pensano le altre Grrr Girls?

Leggi l’articolo di Cindy DIMMI COSA COMPRI E TI DIRO’ CHI SEI

Leggi l’articolo di Marysun IL NATALE DELLE NUOVE GENERAZIONI E’ MIGLIORE

Exclusive Content

Be Part Of Our Exclusive Community

Become a Patron

STORE

merch

20% Off All Merch