October 12, 2020

Categoria: Recensioni

Tempo di lettura: 1 min.

Amiche Grrr ottobre è il mese di Halloween e noi infatti abbiamo deciso di consigliarvi la serie da brivido per eccellenza: The Haunting of Bly Manor. Se l’anno scorso vi siete perse Hill House, prima stagione di questa serie antologica, non vi preoccupate, si tratta di due storie completamente diverse e separate. L’una non pregiudica l’altra, se non in aspettative.

Se Hill House era tratta dall’omonimo libro di Shirley Jackson, questa novella The Haunting of Bly Manor prende ispirazione dal capolavoro classico di Henry James: il giro di vite per dare vita a nuovi brividi. A differenza del noto libro qui però ci troviamo nell’Inghilterra degli anni Ottanta, dove una ragazza americana accetta un lavoro come istitutrice di due ricchi rampolli che hanno perso i genitori: Flora e Miles. Inoltre la storia vene raccontata da una donna, in occasione di una festa, ambientata nel 2007. Quindi vi è una cornice che dà significato a questa oscura vicenda. Infatti, fin da subito la tenuta sperduta nella campagna inglese mostra di non essere così tranquilla come sembra e a Bly Manor cominciano a susseguirsi strani e inquietanti avvenimenti.

Chi vi scrive è una fifona che al primo accenno di tensione salta sulla poltrona o si aggrappa a un cuscino, quindi diciamo che il vostro livello di “strizza” potrebbe dipendere da quanto siete avvezze o meno agli horror. A ogni modo, The Haunting of Bly Manor è in grado di costruire un buon livello di tensione anche grazie al suo montaggio: c’è infatti una natura ciclica nelle vicende narrate che lascia intravedere il fatto che tutto faccia parte di un grande puzzle di cui solo alla fine comprenderemo il significato.

Per farla breve, The Haunting of Blye Manor è una serie che punta alla creazione di atmosfere, suggestioni… voi avete deciso che la guarderete?

Marysun

Exclusive Content

Be Part Of Our Exclusive Community

Become a Patron

STORE

merch

20% Off All Merch